Avv. Armando Amendolito, Patrocinante in Cassazione

Canone Rai: modello per non pagarlo

25 marzo 2016 - Ore 10:45

l’Agenzia delle Entrate ha appena pubblicato il provvedimento direttoriale di approvazione del modello di dichiarazione sostitutiva per essere esentati dal pagamento del canone Rai.

ROMA, 13/12/2000 NELLA FOTO Il Cavallo Rai appena restaurato  Foto- RAVAGLI/INFOPHOTO
image-1276

ROMA, 13/12/2000
NELLA FOTO Il Cavallo Rai appena restaurato Foto- RAVAGLI/INFOPHOTO

La procedura prevede una dichiarazione in cui si autocertifica  con conseguenze penali in caso di dichiarazione di falso, in cui si certifica:

a) la non detenzione dell’apparecchio televisivo da parte di alcun componente della propria famiglia anagrafica in nessuna delle abitazioni per le quali lo stesso è titolare dell’utenza di fornitura di energia elettrica;

b) la non detenzione, da parte di alcun componente della famiglia anagrafica in alcuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di utenza di fornitura di energia elettrica, di un apparecchio televisivo ulteriore rispetto a quello per cui è stata presentata entro il 31 dicembre 2015 una denunzia di cessazione dell’abbonamento radio-televisivo per suggellamento;

c) ovvero, una dichiarazione sostitutiva che il canone di abbonamento alla televisione per uso privato non deve essere addebitato in alcuna delle utenze elettriche a lui intestate, poiché già dovuto in relazione ad altra utenza elettrica intestata a un componente della stessa famiglia anagrafica;

4) una dichiarazione sostitutiva per il venir meno dei presupposti di una dichiarazione sostitutiva di cui alle lettere a), b) e c) precedentemente resa.

La dichiarazione sostitutiva può essere presentata direttamente dal contribuente o anche da un erede, relativamente all’utenza elettrica ancora intestata al soggetto deceduto, indicandone i dati anagrafici e fiscali.

l modello di dichiarazione sostitutiva potrà essere presentato on line  dal prossimo 4 aprile sul sito internet delle Entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia, oppure tramite gli intermediari abilitati. Nei casi in cui non sia possibile l’invio telematico, è prevista la presentazione del modello, insieme a un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

Quanto ai termini, per il 2016, confermando quanto anticipato nei giorni scorsi, la dichiarazione, per avere effetto per l’intero canone annuale dovuto, va presentata entro il 30 aprile prossimo, se a mezzo del servizio postale, ovvero entro il 10 maggio 2016 se presentata in via telematica. Una volta a regime, invece, i termini (sempre per l’importo annuale) scadranno il 31 gennaio di ogni anno.

La validità è in ogni caso annuale.

ISTRUZIONI

PROVVEDIMENTO

MODELLO

Categoria: News, Sentenze
Tag: ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*




È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Logo



Avvocato:

AMENDOLITO ARMANDO


Info :

Viale Magna Grecia, 468
Taranto (TA)
P.iva 02148120732
Tel/Fax: 099.7796309


E-mail: armandoamendolito@libero.it

Pec: amendolito.armando@oravta.legamail.it

Contatti

Nome *

E-mail *

Codice AntiSpam: 8818

Messaggio

© Copyright 2015 - MF